Fiabe interattive – Samsung

Il libro non muore mai, al massimo cambia forma e si evolve. Una volta i bambini avevano in mano libri da leggere, da smontare, libri per imparare, giocare, per colorare o per ascoltare musica, oggi è sempre più probabile vederli con un tablet in mano. Alla carta si affianca il display, alle pagine da sfogliare le APP da scaricare, spesso delle bellissime fiabe interattive in cui il bambino può entrare nella storia e diventare parte attiva, toccando, muovendo, cantando.

Case Editrici, produttori di software, agenzie digitali si contendono spazio e download sugli store di Apple, Android, Windows.

Le fiabe interattive di Samsung

Anche Samsung ha sviluppato delle APP di fiabe interattive e noi abbiamo collaborato con loro per la produzione audio. Un progetto bellissimo in cui, insieme al Tum Tum Studio, ci siamo occupati della sonorizzazione del progetto: infatti dopo lo sviluppo del software, dopo la scrittura della storia, dopo la realizzazione delle illustrazioni… c’era da dare voce alla storia!

Le voci dei personaggi

Al microfono con Chiara, voce femminile del progetto, l’attore Mario Massari, voce maschile.

Registrare fiabe interattive non vuol dire mettersi davanti al microfono e iniziare a leggere. È un lavoro meticoloso alla scoperta di ogni personaggio, alla scoperta del suono proprio di quel progetto.

Chiara e Mario hanno letto i testi analizzandone la struttura, fatto scelte interpretative, provato e trovato le voci per ogni personaggio, registrato, cantato e infine riascoltato tutto con molta attenzione per selezionare le frasi migliori. Ruggero del Tum Tum Studio si è occupato delle musiche e della post produzione, di tutta quella parte tecnica che ottimizza il suono.

È stato un lavoro molto impegnativo, nella fase di preparazione, nella fase di registrazione (compreso cantare e inventare effetti sonori: non potete immaginare quanto sia laborioso ma anche divertente sperimentare con la voce) e nella fase di ascolto critico, ma il risultato finale ci è piaciuto tantissimo. Il suono che ne è venuto fuori è coerente con le immagini, ha ancora quella veridicità, quell’intimità delle storie raccontate a voce, è capace di raccontare un mondo speciale a chi ha ancora voglia di ascoltarlo.


 

Ti piace quello che hai letto e sentito e stai pensando “Lo vorrei anche io”? Pronti!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio