fbpx

TEST: Che cliente sei?

Scritto il 15 Settembre 2015

Stai valutando l’ipotesi di prendere un copywriter per scrivere i testi del tuo sito. Ma sei sicuro di aver bisogno di una copywriter? Cosa pensi dei testi e di quelli che li scrivono? Che valore hanno per te le parole? Che cliente sei per un copywriter? È arrivato il momento di scoprirlo con questo test! Prenditi 2 minuti e rispondi con sincerità a queste 5 domande.

Dimmi che testo vuoi e ti dirò che cliente sei

Le parole

Le parole ti servono per comunicare. Per te le parole si dividono in:

A) finte o vere
B) belle o brutte
C) funzionano o non funzionano
D) ingombranti e magiche

I testi

Cosa sono?

A) una merce
B) la mia testa + la tua testa
C) una risorsa
D) una roba da intellettuali

I clienti

Mi chiami perché devi scrivere i testi del tuo sito internet. Cosa ti interessa per prima cosa?

A) Ti interessa il prezzo
B) Ti interessa che siano testi creativi
C) Ti interessa che ti rispecchi e che funzioni
D) Ti interessa che qualcuno lo faccia per ieri

Il valore

Secondo te chi dà il valore a un testo?

A) Tu
B) La carta su cui è stampato
C) Chi lo legge
D) Google

I copywriter

Se dico copywriter tu dici:

A) costano tantissimo
B) mangiano tantissima Crusca, Accademia della Crusca
C) pensano tantissimo
D) se la tirano tantissimo

Hai la maggioranza di risposte A

Ti hanno insegnato a non mollare mai, a stirarti le camicie da solo, a rialzarti in fretta quando cadi e tu lo fai egregiamente. Sei un mastino, pratichi il ciclismo, il nuoto, il parapendio, il kitesurf e il solitario al computer. Sei un early adopter di tutte le cose tecnologiche che esistono: tu ce l’hai sempre prima e di solito più grande.

Tu non chiedi un preventivo, tu vuoi sapere quanto costa un chilo di parole. 
La tua frase preferita è “lo faccia gratis”. In alternativa tiri fuori un evergreen che sta bene su tutto “sarò sincero, ho in mano altri preventivi” per incutere paura e tentare di abbassare il prezzo. Per te i testi sono un bene indifferenziato: ti domandi come mai chiedere modifiche non sia uno sport nazionale.

Ti aspetti che se scrivo meno, paghi meno. Tipo un naming costerà come un pacchetto di noccioline. E invece no. Con budget ridotti non ottieni testi più brevi ma solo idee che convertono meno. Il prezzo delle parole è commisurato all’importanza del problema che risolve.

Il mio consiglio: i tuoi clienti meritano contenuti migliori di quello che credi.

Hai la maggioranza di risposte B

Sei un idealista, hai il poster di Osho nell’armadio e quella volta che hai trovato una valigetta piena di molteplici dollari l’hai portata al commissariato di Polizia prendendo gli insulti zen della tua fidanzata che aveva già fatto un pensiero sulle vacanze in Polinesia. Sei crudista, il venerdì fruttariano, a mesi alterni molecolare.
Credi che tutti dovremmo pensare di più e parlare di meno. Per questo ogni parola per te riveste una grande importanza. Pensi che un testo di valore sia un testo scritto bene, in cui la grammatica, la leggibilità, l’uso appropriato dei vocaboli siano elementi indispensabili per la riuscita di un testo.
Sai che quello che scriviamo, online e offline, di noi e della nostra attività, ci rappresenta, comunica un messaggio e crea delle immagini, delle aspettative.

Il mio consiglio: oltre alla bellezza del testo guarda anche alla sua utilità, con un testo scritto bene che risolve il problema dei tuoi lettori farai BINGO.

Hai la maggioranza di risposte C

Sei una persona equilibrata, che sa ascoltare, che ama la pizza ma anche l’avocado, che dai testi si aspetta che soddisfino i bisogni delle persone. Per te è chi usa il testo a dare valore a quelle parole. Sei convinto che quanto più un testo è di valore tanto più porterà beneficio al tuo business.
Ti interessa quello che c’è prima di un testo, l’analisi, la strategia dei contenuti, un obiettivo, e anche quello che verrà dopo il testo, le richieste di preventivo, le vendite, l’analisi dei dati, le iscrizioni alla newsletter.

Ti interessa che dietro un testo ci sia una buona idea e che davanti a un testo ci sia una buona forma per esprimerla. Per te il valore di un testo si misura in base a quanto funzionerà, a quanto oltre a essere gradevole saprà esprimere il tuo pensiero e allo stesso tempo soddisfare i bisogni del tuo pubblico.

Il mio consiglio: continua così!

P.s.: scrivimi, ho appena trovato il mio cliente ideale e tu la tua copy del cuore <3

Hai la maggioranza di risposte D

Ti chiamano Doc, perché sei amante della tecnologia. Infatti hai inventato una macchina del tempo nel garage di casa e presto lo dirai a quelli giusti che finanzieranno il tuo progetto. Ti piacciono i crauti. Sei ordinato e a tratti paranoico, almeno una volta nella vita credi di aver visto gli alieni e pensi che i copywriter nonostante il loro ego smisurato siano indispensabili per dare voce alle tue idee migliori, sappiano convincere, informare e anche intrattenere. Sai che sapranno parlare al tuo pubblico, studiare un messaggio efficace, pianificare gli argomenti, raggiungere il tuo scopo, adottare una voce e un tono coerente e attento.
I contenuti a tuo avviso devono aiutarti a raggiungere obiettivi di business.
La tua filosofia è: più testi, più parole, SEO a manetta, fammi diventare primo nella SERP che conquistiamo il mondo.

Il mio consiglio: con i testi andremo dovunque vorrai ma solo se penserai un po’ di più alle persone, arrivare a loro è il tuo vero obiettivo.

Hai risposte di tutti i tipi

Hai dimenticato come mai ti sei messo a leggere questo post? Vuoi sapere che copywriter sono io e che valore do ai testi e ai miei clienti?

Sono Chiara e scrivo storie di brand con una personalità. Spesso la racchiudo in una parola sola che diventa il nome di un business, altre volte è una frase che schiude un universo intero e si chiama payoff, altre volte ancora è la narrazione di una realtà che si esprime in testi per un sito o per campagne pubblicitarie. Ogni parola viene scelta per il suo carattere, per il suo peso specifico, viene posizionata proprio lì e contribuisce all’equilibrio. Il mio lavoro è una sorta di rivelazione: i clienti si riconoscono nel nome, nelle parole che scelgo per la loro storia, trovano finalmente se stessi, si sentono liberi di raccontarsi.

Le parole hanno un valore molto alto per me perché sono già dei fatti. Il preventivo è uno dei modi che uso per comunicare il valore di quello faccio e che serve a te, del mio tempo e delle mie competenze, di tutta la formazione che c’è dietro, della creatività e dell’impegno. È una danza in cui ci scegliamo reciprocamente perché abbiamo la stessa sensibilità: io comprendo i tuoi obiettivi e partecipo del tuo progetto e tu comprendi il valore del mio lavoro e lo apprezzi. Non hai bisogno di una copywriter, vuoi proprio me (Come sono io? Qui puoi saperne un po’ di più e se non è abbastanza qui c’è il resto). Sai che posso farti brillare e dare una marcia in più alla tua comunicazione. E io voglio te, gentile, puntuale, aperto, coraggiosa e sono pronta per lavorare al tuo progetto.